Categoria di navigazione

Post

Post

Il Porcellum IV

All’inizio fu il Porcellum I e cioè la legge elettorale 270 del 2005: la madre di tutte le leggi porcata, diciamo. E lo diciamo senza offesa per chi l’ha pensata, scritta e approvata, beninteso. Una porcata è una porcata:…

Post

Il doppio senso del ridicolo

Vi siete mai interrogati su quale sia stato il punto più basso toccato dalla Repubblica italiana nei suoi settanta e passa anni di storia? Avete a disposizione diversi “registri” per decidere: quello tragico, quello drammatico, quello economico, quello politico.…

Post

Eccolo, il vostro futuro da incubo

I giovanissimi che – a milioni, si dice – manifestano angosciati per le sorti del pianeta Terra, hanno scelto uno slogan interessante: “Ci state rubando il futuro”. La loro fine ideologa, dall’alto della sua studiatissima maturità intellettuale e culturale,…

Post

Ragazzi, occupate le scuole svuotate dai gretini!

C’è qualche ragazzo in ascolto in grado di pensare ancora con la propria testa? Secondo noi, sì. C’è. Da qualche parte, magari silente a rimirare i compagni che “scioperano”, ci deve pur essere qualcuno tormentato da domande strane. Forse,…

Post

Rifatti gli italiani, si potrà fare l’Italia

La nascita del partito Vox costituisce un interessante esperimento politico sul lato della “offerta” sovranista, per così dire: un contenitore che si proponga una piattaforma programmatica non semplicemente critica verso l’Unione europea, ma antitetica all’Unione europea. E ad essa…

Post

Dalla fine dei contanti alla morte della libertà

Hanno avanzato, per l’ennesima volta, una proposta volta a limitare l’uso del contante. Non avendo ancora il coraggio di abolirlo in toto, hanno suggerito di tassare chi preleva dallo sportello e di beneficiare, con sconti fiscali, chi utilizza il…

Post

L’ultima chiave del mazzo

Guenther Oettinger, Commissario europeo al bilancio, prima delle elezioni politiche italiane del 2019 disse: “I mercati insegneranno agli italiani a votare nel modo giusto”. Lo stesso signore, dopo la formazione del governo giallo rosso, ha dichiarato che ora ci…

Post

Chi non cambia è perduto

L’altra parola cruciale per capirci qualcosa, in tutto l’immenso casino che c’è, è “cambiamento”. Anche questa, se ci fate caso, ha un connotato eminentemente positivo. Alzi la mano chi, nel sentirla pronunciare, non pensa, per un riflesso condizionato, che…

Post

Ci meritiamo la meritocrazia?

C’è una “bella” parola, e corrisponde a un “bellissimo” valore, che forse dobbiamo cominciare a riconsiderare per il nostro bene, cioè della società tutta e del benessere individuale. È la parola “meritocrazia”. Se dovessimo scegliere la “virtù”, per eccellenza,…

Post

La Rivelazione Russa

Forse sono stato infiltrato. Non so come, non so quando, non so perché, ma forse sono stato infiltrato. Da chi? Dai russi, è ovvio. L’ho compreso da un prezioso articolo apparso sul giornale più autorevole d’Italia, “Il Corriere della…