Categoria di navigazione

Post

Post

Scemo chi elegge

Vabbè che siamo il Paese dove chi perde le elezioni poi governa, chi le vince non può scegliere neppure un ministro dell’economia, chi fa il premier non è stato eletto per farlo, o non è stato eletto affatto, e…

Articoli Post

Non aprite quella porta

Ci sono fatti di fronte ai quali la ragione abdica. Così inspiegabili da far cadere le braccia. Uno di questi è accaduto l’altro giorno quando il Parlamento europeo ha approvato (quasi all’unanimità) la proposta di concedere immediatamente all’Ucraina (e…

Post

Credere, obbedire, combattere

Avete mai un senso di déjà-vu rispetto all’informazione sulla guerra russo-ucraina? Una specie di retrogusto dolciastro e posticcio quando sentite certi slogan? Tipo che noi dobbiamo difendere l’Europa da un tiranno sanguinario? Oppure che bisogna stare dalla parte “giusta”…

Post

Ma son del mestiere questi?

Lo scandalo della lista di proscrizione pubblicata sul Corriere (contro i cosiddetti “putiniani d’Italia”) sta facendo venire a galla un sacco di roba divertente. Per esempio, quanti sapevano che da noi esiste un “Comitato sulla Disinformazione”? Dal 2019, noi…

Post

Ma quanto son buonisti sti nazisti

Accettiamo scommesse sul fatto che – se continua così – a breve assisteremo a una riscrittura della storia del Novecento. In particolare dell’esperienza nazista in Germania. Magari farà da apripista Wikipedia spiegandoci che, a ben vedere, e secondo inoppugnabili…

Post

Il senso di Zelensky per la democrazia

Nel delirio di notizie false spacciate per vere e di notizie vere occultate per fare spazio a quelle false, abbiamo finalmente maturato una-certezza-una su questa guerra: Zelensky è davvero un comico. Su questo, zero dubbi ormai. Lo diciamo perché…

Post

Intelligonzia italiana

Qual è il livello intellettuale della nostra intellighentia? Elementare, Watson. Letteralmente: “elementare”. Nel senso di “scuola”. Una gran parte dei nostri intellettuali, opinionisti, direttori ce lo ha definitivamente confermato con le posizioni assunte sul conflitto Mosca-Kiev. Non che prima…

Post

L’insostenibile verità dei cacciatori di bufale

Dopo aver cancellato il profilo del professor Orsini, Wikipedia ha colpito ancora riscrivendo la storia della strage di Odessa in chiave completamente nuova, e dubitativa. Non si è trattato di un incendio doloso, ma di un “rogo”. Non sono…

Post

Piccolo prontuario di autodifesa mediatica

Piccolo prontuario di autodifesa contro la manipolazione mediatica. È necessario? Di più: è imprescindibile. Oggi, il problema non è più quello di farsi un’idea delle cose, ma semmai quello, preliminare, di sapere quali sono le “cose”. Non dovete preoccuparvi…

Post

L’omicidio del dissenziente

La bocciatura del referendum sull’omicidio del consenziente, da parte della Corte Costituzionale, ha rimesso in campo i paladini dei “diritti” umani. Un nutrito gruppo di alti ingegni, sovente definiti come “intellettuali”, e altrettanto spesso gratificati dell’appellativo “di sinistra”. O,…